brotzu school

spazio riservato al libero scambio di idee, pensieri e parole

Ancora europei

22/06/2008



La manifestazione sportiva che più di ogni altra in questo periodo tiene incollati milioni di tifosi del calcio internazionale è sicuramente il Campionato europeo di calcio. L’edizione di quest’anno,  attesa con ansia dal 2004 è organizzata da due paesi, la Svizzera e l’Austria.  Anche in Italia questi campionati erano attesi sperando nel pronto riscatto della nostra nazionale dall’eliminazione patita nella precedente edizione  ad opera della Svezia e del suo giocatore più  rappresentativo Zlatan Ibrahimivic, da qualche anno giocatore dell’Inter. Una clamorosa sorpresa è stata  quella di ieri: la sconfitta dell’Olanda, la  nazionale di calcio che in tanti davano come la candidata numero 1 alla vittoria di questa edizione. La partita in questione era Russia vs Olanda. Si può dire che Hiddik, ct  della formazione russa, abbia eliminato la sua stessa nazionale, poichè pur essendo il tecnico dei russi è olandese. Ore 20,45 inizio del match. Il primo tempo è dominato quasi interamente dai russi, che non riescono a portarsi in vantaggio per via delle parate del portiere avversario Van de Sar, estremo difensore del Manchester United. Nel secondo tempo la Russia, che si era già mostrata abile nel primo tempo ora concretizza la sua superiorità. Uno straordinario gol di Pavlyuchenco sembra aver chiuso definitivamente il match, ma non è così:  al 41’ un gol di Van Nistelrooy riporta in parità il risultato grazie al gol realizzato con un colpo di testa su punizione;  i tempi regolamentari si concludono sul risultato di 1-1. Si va ai tempi supplementari, anche se dal gioco espresso dalle due squadre la partita sembra decisa già nel primo tempo. La Russia firma nuovamente il vantaggio con di Arshavin e come se non bastasse, allunga le distanze con Torbinskiy. Clamorosamente l’Olanda è eliminata e ora la Russia è automaticamente in semifinale contro la vincente tra Spagna-Italia. L’impresa sarà molto ardua per l’Italia, perchè la Spagna è rappresentata da calciatori anzi, da fuoriclasse dal calibro di: Fernando Torres, Davis Villa, Xabi Alonso, Casillas ecc. L’ingrediente perfetto è metterci lo spirito patriottico che ci contraddistingue e lottare, lottare e ancora lottare. Quindi, stanotte cari miei tifosi italiani, milanisti, romanisti, interisti, iuventini, cagliaritani,  state incollati alla tv ;  anche se non vi trovate in Svizzera o in Austria (paesi ospitanti della manifestazione) supportate i nostri azzurri!!!!!! Mettete fuori dai vostri balconi o finestre il tricolore e gridate sempre FORZA AZZURRI!!!!

 

deias ilaria