brotzu school

spazio riservato al libero scambio di idee, pensieri e parole

Pallanuoto: la A2 femminile non è più un sogno.

15/10/2006

  Pallanuoto: la A2 femminile non è più un sogno per la Sardegna. 

Clamorosa vittoria ai playoff del Foro Italico per la squadra femminile di pallanuoto Promogest di Quartu, (nella quale militano alcune ragazze del nostro istituto), che corona così un sogno durato 4 anni ( da quando dalla serie C era riuscita a salire in serie B nel 2002) e costato tanti sacrifici alle atlete e al coach Vido Bogdan. Di nazionalità croata, allenatore d’esperienza, questi ha portato la sua alta professionalità, sia dal punto di vista tecnico che da quello umano, nella pallanuoto sarda. Riuscito nell’impresa di portare la Promogest in serie B, ha accompagnato le ragazze pallanotiste nel breve (4 anni non sono così tanti nello sport) cammino sino alla A, credendo sempre e fermamente nelle loro potenzialità. 
Tanti sacrifici si, ma anche tanta passione che sembra invece essere mancata alle avversarie, la squadra campana Acquachiara, che già da 5 anni tentano la scalata alla A presentandosi ai playoff. La loro esperienza non è evidentemente riuscita a battere la grinta, oltre che la bravura, delle atlete della Promogest, dimostrata soprattutto nell’ultimo set, quello decisivo, che ha visto la squadra sarda passare dal 6 a 6 al 10 a 6 come risultato finale. La rigida freddezza del portiere Francesca Ardau ha negato fino all’ultimo il goal alle avversarie in controfuga, anche quando mancavano pochi secondi dal fischio finale che avrebbe comunque decretato la vittoria della Promogest. Tutte bravissime le atlete in campo, dalla veterana Cinzia Suffiotti, di larga esperienza e fiato da diciassettenne, che tanto ha sudato negli anni per ottenere questo risultato e non ha mancato di segnare i suoi bellissimi 4 goal neanche in questa occasione, alla giovane Claudia Perra, classe ’89 (frequenta la 3A delle Scienze Sociali) che ha segnato la rete del 7 a 6 sfruttando la sua velocità in controfuga. Bravissime anche la marcatrice di boa Emanuela Di Stefano che non ha mai dato tregua alla sua avversaria, la boa Giorgia Campus (ex 5C Scientifico) che ci ha regalato una splendida beduina (un tiro tecnico tipico delle boe) e un rigore, le giocatrici di fascia Michela Sollai e Erika Mancosu, autrici ciascuna di 2 reti importantissime, e Federica Campus (5C Scientifico), anche lei giocatrice di fascia, alla quale è mancata purtroppo l’occasione di tirare in porta a causa del forte press avversario. Da non dimenticare sono le atlete grintosissime e determinate che sono rimaste in panchina e che seguivano con trepidazione ogni azione delle compagne: Gabriella Giannotti, Giulia De Amicis, Anna Concas (3B Classico), Roberta Pillosu(3C Classico) e la giovanissima e promettente Carla Contu, classe 1992. 
Il sogno della A2 è stato realizzato ed è ora concreto. Adesso le ragazze della Promogest e il coach Vido Bogdan s’inoltreranno con prudenza e piedi per terra nella strada verso il nuovo campionato che li impegnerà ancor maggiormente. 
Non possiamo che congratularci per la promozione e dare un forte in bocca al lupo a tutta la squadra. 

Roberta Pillosu