brotzu school

spazio riservato al libero scambio di idee, pensieri e parole

Aidan Chambers arriva a scuola

18/11/2009

Il 17 Novembre, viene invitato a venirci a trovare a scuola uno scrittore di nota popolarità in America, Aidan Chambers. 
Finché la mia professoressa di lettere non mi ha parlato di questo scrittore io non avevo la più pallida idea di chi potesse essere. 
Aidan Chambers nato nel 1934 in una famiglia di minatori, è stato insegnante e monaco prima di fondare con la moglie una casa editrice e dedicarsi a tempo pieno alla letteratura. 
Inizialmente si è dedicato alla narrativa per ragazzi, successivamente ha iniziato a scrivere nel 1975 per giovani adulti. 
I due libri che ho avuto piacere di leggere sono stati "Quando eravamo in tre"e "Questo è tutto". 
Il primo libro rientra nella narrativa per ragazzi mentre il secondo viene consigliato ad un pubblico di giovani lettori adulti. Ognuno dei due libri ha una trama molto interessante e particolarmente coinvolgente. 
"Quando eravamo in tre", racconta l’amicizia di un ragazzo molto confuso che decide di abbandonare la sua famiglia e la sua fidanzata per riflettere sulla sua vita, e andare a lavorare in un piccolo borgo di campagna. Qua fa amicizia con una ragazza, tutto tra loro procede bene, almeno finché un terzo ragazzo compare dal nulla e pare che tutto ciò che racconta è frutto della sua immensa immaginazione. Un libro avvincente che si legge rapidamente.
"Questo è tutto" la storia di un’adolescente che ormai vicina all’età media in cui la maggior parte delle ragazze perdono la verginità, decide di fare una liste e selezionare il fortunato ragazzo che per primo risponderà alle sue fanatiche esigenze. I dettagli e la pignoleria con il quale vengono descritte le cosiddette “scene di sesso” risultano spesso irritanti e estremamente esagerate, sia per un pubblico di quattordicenni che per un pubblico di diciannovenni. 
Mi aspettavo un uomo grasso, trasandato e con la sigaretta in bocca, ma quando si è presentato non ha rispecchiato l'immagine che mi ero fatto di lui. 
Aidan Chambers si è presentato a scuola alle quattro del pomeriggio e ha iniziato la sua presentazione in maniera estremamente simpatica, con tanto di rompicapo e simpatici indovinelli su ciò che siamo e che non crediamo di essere o viceversa. Dopo averci esposto una presentazione di se stesso, ha lasciato del tempo per porci delle domande a cui ha dato risposte ferme, motivate e anche molto simpatiche, soddisfando ogni tipo di curiosità. 
Si è dimostrato molto disponibile ad autografare libri e a scattare fotografie insieme a noi. 
Penso dunque che la sua visita sia stata assolutamente un piacere, per niente noiosa ed estremamente interessante, e a me, come a tutti gli altri compagni, piacerebbe avere altre esperienze di questo genere.

Aldostefano Marino

per vedere le foto clicca QUI http://giornale.liceobrotzu.it/UserFiles/File/IMG_4157.JPG
QUI http://giornale.liceobrotzu.it/UserFiles/File/IMG_4158.JPG
oppure QUI http://giornale.liceobrotzu.it/UserFiles/File/IMG_4156.JPG