brotzu school

spazio riservato al libero scambio di idee, pensieri e parole

Educazione civica Fisica (il moto rettilineo u.a.)

Il moto rettilineo uniformemente accelerato

Il moto rettilineo uniformemente accelerato

Un moto rettilineo è uniformemente accelerato quando la sua accelerazione resta costante,ovvero non cambia nel tempo.

Materiale utilizzatomoto accelerato 2

Per fare questo esperimento abbiamo utilizzato:

  • Una lattina vuota da 500 ml
  • Un decalitro
  • Acqua
  • Una pila libri alti complessivamente 0,125 m
  • Tavola di legno di 0,9 m
  • Tablet
  • Metro
  • Pennarelli di colore diverso ( abbiamo usato il blu, il nero,il verde e il rosso)
  • Nastro adesivo
  • Lavagna e gessi
  • Imbuto

Preparazione dell’esperimento

Per la realizzazione di questo esperimento abbiamo tracciato varie linee nella tavola di legno e preparato la lattina

Descrizione delle prove effettuate 

Dopo esserci accertate di avere tutto il materiale pronto, abbiamo iniziato l’esperimento. Abbiamo fatto tre video con il tablet, dove facevamo scorrere la lattina dal punto di partenza fino alla fine della tavola. Da questi video abbiamo successivamente ricavato i nostri tempi.

Analizzo dati

Abbiamo raccolto i dati in una tabella e abbiamo calcolato la semidispersione massima e il tempo medio.

La formula della semidispersione massima è questa:

(tmax-tmin)/2

                                                                                          

 grafico 11 

Dopo aver preso i tempi, dobbiamo calcolare l’accelerazione.

a = v / t

Avendo già calcolato il tempo medio, per trovare l’accelerazione, non ci resta che calcolare la velocità. Essa si ottiene facendo:

V= spazio/ tmedio

                                                                                                                                                            grafico acc 

Per calcolare l’accelerazione possiamo usare anche un

altro metodo, ovvero 

a= spazio/tmedio2



Conclusione

Dopo aver svolto questo esperimento e aver fatto anche un ulteriore verifica, con una formula diversa, possiamo dire che l’esperimento è riuscito perché l’accelerazione rimane costante nel tempo.

  >>> Torna alla pagina indice

Aurora Dessì 2^B